Jogos de motim sob investigação para discriminação de gênero

jogos de motins

Riot Games al centro dell’attenzione e non per un nuovo gioco. Il noto sviluppatore di League of Legends ha affrontato diverse accuse legali che sono poi culminate in uno sciopero di massa.

Leia também:
Nintendo: os novos switches não serão mais produzidos na China

Riot Games accusata di pagare di più gli uomini

Logotipo da League of Legends

L’accusa rivolta a Riot Games sarebbe quella di discriminare le lavoratrici, fornendo loro un compenso minore, a parità di mansioni, agli uomini. Proprio per questo il dipartimento della California ha da poco annunciato di voler procedere, chiedendo alla stessa azienda dati particolari sulle retribuzioni di tutti i dipendenti.

Attualmente quindi, l’azienda di videogiochi è ufficialmente sotto inchiesta. Nonostante ciò, un rappresentante di Riot Games si è affidato a The Verge per controbattere alle accuse. Stando a quanto dichiarato, infatti, la società sarebbe stata pronta e collaborativa nei confronti del dipartimento della California.

Leia também:
Samsung não desiste após o Galaxy Fold: agora vem o visor de enrolar

Nel frattempo, ripercorrendo la storia dell’accaduto, vediamo come la stessa società abbia preso provvedimenti formali assumendo uno Chief Diversity Officer proprio in virtù delle accuse.


Não perca nenhuma novidade, oferta ou resenha publicada em nosso site! Siga-nos nas redes sociais para se manter atualizado em tempo real graças a:

Canal de Ofertas , Canal de notícias, Grupo de telegramas, página no Facebook, Canal do youtube e Fórum.